MEZZA MARATONA DI CIVITAVECCHIA 2006
Grande soddisfazione per i colori della nostra società, 3a classificata sia in classifica generale che nella speciale graduatoria di qualità, grazie ai 13 atleti giunti sotto l’ora e mezza al traguardo della non facile 21 chilometri di Civitavecchia, svoltasi domenica scorsa 12 novembre. Una gara con non pochi seccanti strappetti in salita e un chilometro e mezzo abbondante in leggera ma fastidiosa ascesa di percorso tra il decimo e l’undicesimo chilometro. In 88 abbiamo tagliato la finish line di questa mezza maratona che sta diventando ormai tra le più importanti corse podistiche nazionali, seconda nel Lazio solo alla Roma Ostia . Dopo esser stati graziati da Giove pluvio che già su Roma faceva sentire la sua ira, una libecciata improvvisa mezz’ora prima della partenza scacciava via i nuvoloni provenienti dalla capitale e non solo faceva uscire il sole, facendo sbracciare tutti i concorrenti già pronti all’acquata, ma il vento si interrompeva magicamente a pochi minuti dal via, liberando il cielo e lasciando in eredità logicamente un po’ di fastidioso umido .

Sul podio più alto dell’Atletica Villa Aurelia, ( in una gara dominata dai podisti italiani, vinta in 1h 12’ ) ancora lui, Claudio Vari che orgogliosamente finiva in 1h 17’ 46” , seguito in 1h22’13” dal Forum Coach Ilario Scrocca sempre più in forma e terzo posto per Andrea Vinci che con una grande gara arrivava dopo 19 secondi in 1h22’32”. Stefano Donati in odore di maratona fiorentina del 26 p.v. volava in 1h23’34” a pochi secondi dal suo best time, seguito dal sempre fortissimo Massimiliano Ubaldi in 1h24’29”. Sesta posizione per Sergio Conforti che conferma alla grande la sua ritrovata forma che apre la striscia degli 1h25’05” per lui, 1h25’33” per il NOSTRO GRANDE MISTER Giacomo Straffi che strabilia ancora dopo l’ottimo 3h16’ di Chicago, testimonianza di una forma incredibile a pochi mesi da un importante intervento chirurgico, quando la tenacia e la volontà vincono su tutto !!

Paolo Capuano incrementava il bottino delle grandi prestazioni in 1h25’52” .Fabietto Formisano anche lui sulle ali del successo a Chicago in 3h10’ chiudeva con un sensazionale 1h26’27” battendo allo sprint “nientepopo’dimeno” che Claudio Arcasenza giunto a 4” dal piccolo grande Fabio. L’inossidabile Bruno Carradori e Valter Nardi firmavano una grande prestazione in 1h27’ e Dado Calò contribuiva quale ennesimo atleta del Villa Auerelia sceso sotto l’ora e mezza, in 1h29’ a sancire la grande performance dei runners di Via dei Bevilacqua. Luca Balsano in 1h30’ apriva la seconda tornata dei sotto l’ora e 40’.

Da sottolineare il grande gesto di Michele De Vita che soccorreva il sottoscritto caduto a cento metri dall’arrivo davanti a suoi occhi durante lo sprint finale che ci vedeva coinvolti . Avevo appena affiancato Michele mentre mi accingevo a girare repentinamente l’ultima barriera che ci separava dal rettillineo finale, e perdevo l’appoggio sul piede destro a causa delle strisce pedonali umide , Michele invece di proseguire , mi soccorreva tempestivamente permettendomi di rialzarmi con prontezza per chiudere in 1h31’, eguagliando il mio personal time , e conquistando anche lui il suo miglior tempo. Grazie Michele , non solo per l’aiuto ma per il meraviglioso gesto di solidarietà sportiva ed altruismo, esempio per tutti !!!

Il Coach Pino Russo terminava in 1h32’ poco sopra le sue aspettative ma pur sempre con un grande tempo . Prima delle nostre rappresentanti femminili Silvia Vinci con un 1h34’ da incorniciare; seguiranno sul podio rosa Raffaella Mele, anche lei in partenza per la maratona di Firenze in 1h35’ ed arrivata insieme a Alessandro Paraggio, (bentornato Caniggia !! rientrato alle competizioni dopo il serio infortunio al ginocchio), e Cristina Mosca in 1h38’ . Paolo Nugari, reduce dal best time di Chicago (3h38’) chiude in un più che soddisfacente 1h38’ (record personale); stesso tempo per la nostra Flaminia Di Liello (buon test per Firenze anche per lei) mentre in 1h39’ ha concluso la nostra Francesca Azzaro sempre presente nelle competizioni che contano . A seguire l’altro reduce americano Enzo Dattilo 1h47’, la nostra blogger Francesca Ruffa, grande in 1h50’ seguita da Paoletta Curcio scortata da Carlo Resta e che in un anno e mezzo lima ben 20 minuti e chiudendo in 1h51’ . Onore all’eroico Stefano Sgrilli colpito da un attacco di sciatica al 14° chilometro e stoicamente giunto al traguardo con 2h 05’, e agli “ever green” Mario Polimanti in 2h14’, Gianfranco Valoppi 2h17’ , Mario Capone 2h20’ e Domenico Mirante 2h21’ .

Complimenti a tutti e …..On the road again !! Forza e Onore .

Francesco Quintiliani